Ago 07

Avviso per gli iscritti: chiusura uffici dal 12 agosto

Si avvisano gli iscritti che gli uffici della Cisl Scuola di Caserta rimarranno chiusi da lunedì 12 agosto e riapriranno, con i consueti orari per il ricevimento e la consulenza, lunedì 19 agosto.

Ago 06

Infanzia-sostegno, le utilizzazioni e assegnazioni disposte per il 2019/20

Pubblichiamo l’elenco delle utilizzazioni e assegnazioni infanzia sostegno del personale docente di scuola materna (solo su posti di sostegno), reso noto oggi, 06/08/2019 dall’Ufficio scolastico provinciale.

Ago 05

Immissioni da Gae, ecco il calendario e i docenti individuati

Pubblichiamo il calendario e le eventuali individuazioni delle nomine a tempo indeterminato per l’anno scolastico 2019/2020 relative al personale docente di scuola Infanzia, Primaria, secondaria di 1 e 2 grado, docenti posto comune e sostegno, da individuare dalla graduatoria permanente ad esaurimento. Le convocazioni sono fissate per mercoledì 7 agosto presso il Csa Caserta in via Lubich area ex Saint Gobain, Caserta – piano ZERO (Palazzo della Provincia).

Lug 31

Utilizzazioni e assegnazioni, ecco le graduatorie. Tre giorni per i reclami

Pubblichiamo di seguito le graduatorie relative alle domande di utilizzazione ed assegnazione provvisoria provinciali ed interprovinciali per le scuole di ogni ordine e grado. Avverso le predette graduatorie è consentita la presentazione di motivato reclamo entro tre
giorni dalla data di pubblicazione esclusivamente brevi manu o via mail all’ indirizzo mail: usp.ce@istruzione.it.

AA_GRADUATORIE UTILIZZAZIONI

AA_INTERPROVINCIALE_RETTIFICATO_GRADUATORIA

AA_PROVINCIALE_RETTIFICATO_GRADUATORIA

EE_GRADUATORIE UTILIZZAZIONI

EE_INTERPROVINCIALE_RETTIFICATO_GRADUATORIA

EE_PROVINCIALE_RETTIFICATO_GRADUATORIA

GRADUATORIE II GRADO

MM_GRADUATORIE UTILIZZAZIONI

 

Lug 01

Assegnazioni e utilizzazioni, domande dal 9 al 20 luglio. Ecco come prenotarsi per le consulenze

Dal 9 al 20 luglio sarà aperta l’area Istanze on line per la presentazione delle domande di Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie per l’anno scolastico 2019-20.

Da oggi, lunedì 1° luglio, sarà possibile prenotarsi per la consulenza presso i nostri uffici, finalizzata alla presentazione delle domande, telefonando al numero 0823329160 dalle 16.30 alle 19. Al momento della consulenza, sarà necessario avere con sé: credenziali istanze on line e codice personale, certificazione attestante le esigenze di famiglia, eventuale certificazione ai fini della legge 104 (il tutto in formato elettronico) per chi sia in servizio fuori provincia una copia dell’ultima busta paga.

Chi intenda chiedere assegnazione su posto di sostegno non essendo in possesso del titolo richiesto, dovrà comunicare l’anno in cui ha svolto servizio sul sostegno senza titolo, e il relativo istituto. L’accordo siglato da Miur e sindacati sulle assegnazioni provvisorie dà infatti la possibilità anche per quest’anno di chiedere l’assegnazione interprovinciale su posto di sostegno ai docenti privi del relativo titolo di specializzazione, purché stiano per concludere il percorso di specializzazione o, in subordine, abbiano prestato almeno un anno di servizio su posto di sostegno anche a tempo determinato.

Data l’esiguità dei giorni a disposizione per presentare domanda, e la prevedibile massiccia affluenza, il nostro ufficio fisserà gli appuntamenti in modo da soddisfare il maggior numero di persone, compatibilmente con il tetto massimo di appuntamenti che sarà possibile evadere per ogni singola giornata.

Giu 12

Pas, raggiunto l’accordo con il ministro Bussetti

La trattativa con il Governo sul reclutamento dei precari e l’accesso a un percorso abilitante speciale si è conclusa positivamente e al termine dell’incontro di ieri sera è stata firmata un’intesa unitariamente dalle organizzazioni sindacali con il Ministro Bussetti. L’accordo prevede una procedura riservata e semplificata che dà accesso al 50% dei posti disponibili per il concorso ordinario e un percorso abilitante speciale senza selezione in ingresso.
Il PAS sarà:

  • aperto a tutti i docenti con tre annualità di servizio nelle scuole statali, paritarie e percorsi di istruzione e formazione professionale limitatamente all’obbligo scolastico
  • attivato entro e non oltre il 2019
  • articolato su più cicli annuali
  • aperto alla partecipazione anche del personale di ruolo e ai dottori di ricerca

La procedura del concorso straordinario finalizzata alla stabilizzazione prevede:

  • l’accesso ai docenti con tre annualità di servizio nella scuola statale maturate negli ultimi 8 anni
  • il requisito di avere svolto almeno 1 anno di servizio nella classe di concorso specifica per la quale si concorre
  • la valorizzazione del servizio prestato
  • una prova scritta computer based
  • una prova orale non selettiva

La procedura conferirà a tutti i vincitori l’abilitazione.
Si tratta di una soluzione di rilievo rispetto al tema della reiterazione dei contratti a termine nella scuola statale, che risponde alle richieste e alle aspettative del personale di cui le organizzazioni sindacali si sono fatte interprete.
Le organizzazioni sindacali esprimono quindi soddisfazione per gli esiti della trattativa, che si è conclusa con una mediazione positiva che è riuscita a tenere insieme gli interessi dei lavoratori coinvolti con le esigenze di funzionamento della scuola.

(fonte: Cislscuola.it)

Mag 09

Primaria e infanzia, ecco i regolamenti dei concorsi

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 105 del 7 maggio 2019 il decreto del Miur del 9 aprile 2019, relativo alle “Disposizioni concernenti il concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno “, corredato dalle indicazioni per la formazione delle commissioni e dei requisiti per farne parte, nonché dalla tabella dei titoli valutabili.
Sono state dunque poste le premesse per l’emanazione dei bandi da parte del Ministro, anche se al momento non è possibile fare previsioni certe sui tempi . Come di consueto, prima della loro emanazione i bandi saranno oggetto di informativa alle organizzazioni sindacali.
Le modalità di svolgimento dei concorsi, indetti su base regionale con riferimento alla prevista effettiva disponibilità di posti, non si discostano sostanzialmente da quelle precedenti. Il percorso si articola in:

  • prove preselettive (solo nel caso in cui il numero dei candidati ecceda di oltre quattro volte i posti messi a concorso)
  • prova scritta costituita da due quesiti “aperti” e da un quesito (articolato in 8 domande a risposta chiusa) per la verifica delle conoscenze di lingua straniera
  • colloquio orale(per chi ha superato lo scritto)

Tutti gli altri allegati, relativi ai Programmi e alle griglie di valutazione  cui dovranno fare riferimento le commissioni esaminatrici, sono pubblicati sul sito del Ministero.

Apr 24

Intesa con il Governo, sospeso lo sciopero del 17 maggio

A seguito di una notte intera di confronto, a tratti serrato, oggi a palazzo Chigi le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative del comparto istruzione e ricerca (FLC- Cgil, Cisl FSUR, Federazione UIL Scuola RUA , SNALS Confsal, Gilda-Unams) hanno sottoscritto un’intesa con il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e con il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti.
Si è dunque rivelata utile e positiva la disponibilità, manifestata dal Presidente del Consiglio e dal Ministro dell’istruzione, al confronto con i sindacati della Scuola, dell’Università e AFAM e della Ricerca; è per questo auspicabile che lo svolgimento di corrette relazioni sindacali sia sempre più valorizzata come scelta di metodo permanente e ordinaria, non solo come risposta a iniziative di mobilitazione.
Nel merito, dopo che le organizzazioni sindacali hanno ribadito temi e obiettivi alla base della proclamazione dello sciopero, si è giunti alla definizione di un testo di possibile intesa che muove da una chiara e condivisa considerazione del ruolo assegnato alla scuola per garantire identità e unità culturale del Paese, anche attraverso l’unitarietà dello stato giuridico del personale, il valore nazionale dei contratti, un sistema nazionale di reclutamento del personale e le regole per il governo delle scuole autonome.
Per quanto riguarda il rinnovo del CCNL, il governo si è impegnato a stanziare risorse per il triennio 2019-21 per recuperare la perdita del potere d’acquisto degli stipendi dell’intero comparto. Entro il triennio di vigenza contrattuale saranno inoltre reperite ulteriori risorse destinate al personale della scuola per allineare gradualmente gli stipendi alla media di quelli degli altri Paesi europei.
Sul versante del contrasto alla precarietà, il governo si impegna ad attivare un piano di stabilizzazione del personale non di ruolo, con particolare attenzione ai docenti precari con tre anni di servizio, riconoscendone l’esperienza in tal modo maturata all’interno di un percorso riservato finalizzato alla immissione in ruolo, la cui definizione che sarà oggetto di discussione in sede di confronto tecnico. Un significativo passaggio dell’intesa riguarda la valorizzazione del personale ATA attraverso il riavvio della mobilità professionale a partire dagli assistenti amministrativi facenti funzione di DSGA.
Per i dirigenti scolastici, di cui l’intesa prevede il pieno riconoscimento del ruolo e delle connesse responsabilità, si conviene l’attivazione di un tavolo specifico che affronti le principali criticità denunciate in occasione della indizione dello sciopero.
Assumendo l’obiettivo di un forte rilancio dei settori della conoscenza come opportunità di crescita per lo sviluppo del Paese, l’intesa prevede per Università e Ricerca l’impegno del Governo a promuovere un intervento normativo per consentire maggiore flessibilità nell’utilizzo e nella determinazione dei fondi del salario accessorio. Per quanto attiene l’AFAM, si conviene di confermare e accelerare il processo di statizzazione già avviato. Previste inoltre azioni del governo volte al completamento del processo di stabilizzazione del personale precario degli enti di ricerca, un piano di stabilizzazione per iI personale che svolge attività di ricerca e didattica, nonché di assistenza tecnica e amministrativa, nelle Università.
Su tutte le questioni poste si è riscontrata la possibilità di una proficua riapertura del confronto con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca; a tal fine si è convenuto di attivare immediatamente tavoli tecnici di confronto attraverso i quali dare piena attuazione ai contenuti dell’intesa politica.
Lo sciopero del 17 maggio 2019 è pertanto sospeso, mentre sono confermate tutte le attività di raccolta delle firme a contrasto dei progetti di regionalizzazione del sistema dell’istruzione.

Apr 11

Aggiornamento delle Gae, resoconto dell’informativa al Miur

Si è svolto nel pomeriggio di ieri, 10 aprile, al MIUR l’incontro di informativa sull’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo per il triennio 2019/20-2020/21-2021/22. Il Decreto Ministeriale è ora all’esame del CSPI, che esprimerà il parere mercoledì 17 aprile. E’ quindi imminente la pubblicazione del decreto, che dovrebbe prevedere l’apertura delle funzioni dalla seconda metà di aprile con chiusura nella seconda metà di maggio.
Sono interessati a presentare domanda di aggiornamento quanti si trovano in una delle seguenti condizioni:

  • già inseriti in GAE e che chiedono l’aggiornamento del punteggio ovvero il cambio di Provincia
  • già inseriti in GAE e che devono confermare la propria posizione pena la cancellazione dalla graduatoria
  • depennati per  non aver prodotto domanda di aggiornamento nelle precedenti scadenze e che hanno titolo ad essere reinseriti visto l’andamento sempre favorevole dei ricorsi presentati
  • inseriti con riserva in attesa del conseguimento del titolo
  • inseriti con riserva per effetto di un contenzioso
  • aspiranti che intendono dichiarare il titolo di specializzazione sul sostegno

Il consueto aggiornamento annuale relativo allo scioglimento della riserva, alla dichiarazione del conseguimento del titolo di specializzazione sul sostegno, nonchè alla dichiarazione del diritto alla riserva dei posti di cui alla Legge 68, che di solito avveniva a metà luglio, quest’anno non sarà effettuato, in quanto per queste dichiarazioni valgono i termini di scadenza dell’aggiornamento stesso.
Non sono previste particolari novità se non la possibilità di aggiornare il punteggio per i servizi prestati nelle Sezioni Primavera per effetto del DM 335/2018.
Al termine dell’incontro la CISL Scuola ha richiesto un incontro urgente con la presenza della Direzione generale dei Sistemi Informativi per un confronto sulla tempistica di produzione delle graduatorie ad esaurimento e di istituto per evitare il ripetersi del caos registrato nel settembre scorso, in occasione delle nomine di supplenza. Si ricorda che ai sensi dell’art. 41 del nuovo CCNL, i contratti non possono più essere stipulati “fino all’arrivo dell’avente diritto” ed è necessario, quindi, mettere in campo tutti gli interventi gestionali utili a garantire un corretto avvio dell’anno scolastico evitando il “carosello” dei docenti.
Su tale richiesta, che ha visto il consenso di tutte le altre sigle sindacali, l’Amministrazione si è impegnata a dare rapido riscontro.

fonte: Cislscuola.it

Mar 14

Addio a Salvatore Salvione, padre del sindacato scuola della Cisl a Caserta

Con profonda tristezza comunichiamo la scomparsa di Salvatore Salvione, padre del sindacato scuola della Cisl in provincia di Caserta, già dirigente provinciale, regionale e nazionale, prima del SISM e poi della Cisl Scuola, presidente del Collegio nazionale dei sindaci.
Uomo di grandi capacità umane e sociali, non ha mai abbandonato i dirigenti casertani privandoli dei suoi preziosi consigli amicali e politici sempre illuminati dalla sua profonda Fede che gli ha fatto accettare e superare momenti terribili nella vita di una persona. La Cisl Scuola di Caserta abbraccia commossi e affranta i suoi familiari. Con lui se ne va un pezzo importante della Cisl Scuola di Caserta.
I funerali si terranno sabato, 16 marzo, alle ore 10 presso la Chiesa S. Ferdinando Re del Belvedere di San Leucio- Caserta.

Post precedenti «