Lug 05

Insegnanti di religione, pubblicate le graduatorie: ricorsi entro il 9 luglio

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania ha pubblicato, in data 29 giugno 2018, le graduatorie provvisorie IdR in ruolo per l’individuazione dei soprannumerari sulla dotazione organica diocesana. Avverso le predette graduatorie è possibile presentare reclamo entro dieci giorni. Le graduatorie sono consultabili al seguente link: http://www.ireca.it/web/content/usr-napoli-graduatorie-provvisorie-idr-ruolo-2018-2019

Lug 04

Assegnazioni provvisorie, il 13 luglio si parte con primaria e infanzia

Con la nota prot. 30691 del 4 luglio 2018 il MIUR, nel trasmettere agli Uffici Scolastici Regionali l’ipotesi di CCNI sulla mobilità annuale (Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie) per il 2018/19, comunica le date in cui saranno disponibili le aree per la presentazione delle domande su Istanze On Line:

  • dal 13 luglio al 23 luglio per la scuola primaria e infanzia
  • dal 16 luglio al 25 luglio per la scuola secondaria di primo e secondo grado

Restano ancora da stabilire le scadenze per il personale educativo e ATA.

A breve, sul sito della Cislscuola di Caserta www.cislscuolacaserta.it saranno pubblicate le modalità di prenotazione per gli iscritti che intendono avvalersi della consulenza nella compilazione della domanda.

Giu 26

Passaggio da Ambito a scuola, stop alla chiamata diretta:vale il punteggio

Mentre è ancora in corso al MIUR la trattativa per il contratto integrativo sulla mobilità annuale (utilizzi e assegnazioni provvisorie) un altro importante accordo è stato raggiunto su uno dei temi più “caldi” della Buona Scuola, quello delle modalità con cui avviene l’assegnazione della sede di servizio ai docenti titolari su ambito. L’intesa sottoscritta oggi, 26 giugno, è che l’assegnazione sia gestita dagli Uffici Scolastici Provinciali attraverso le procedure informatiche e in base al punteggio che a ciascun docente è stato attribuito nelle operazioni di mobilità (trasferimento o passaggio). I neo immessi in ruolo sceglieranno la sede di servizio direttamente all’atto dell’assunzione.
La procedura informatizzata tiene conto, nell’individuazione della sede, della scuola che ciascun docente dovrà indicare (attraverso POLIS) come punto da cui il sistema partirà per individuare quella di assegnazione, scorrendo l’elenco delle scuole costituente la c.d. “catena di prossimità”. I periodi in cui sarà possibile indicare la scuola prescelta come punto di partenza sono diversi a seconda del grado di scuola:
– per i docenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado la “finestra” va dal 28 giugno al 5 luglio
– per la secondaria di II grado il periodo è quello intercorrente tra il 14 luglio e il 23 luglio.
Nelle stesse date gli Ambiti Territoriali degli USR inseriranno a sistema le precedenze di cui all’art. 13 del CCNI sulla mobilità.
Sull’intesa raggiunta è stato diffuso il seguente comunicato unitario:

FIRMATO L’ACCORDO PER L’ASSEGNAZIONE DEI DOCENTI DA AMBITO A SCUOLA: SI VA PER PUNTEGGIO!
Archiviata la “chiamata diretta”.

È stato sottoscritto oggi, 26 giugno, al MIUR il CCNI per l’assegnazione del personale docente dall’ambito alla Scuola. Si archivia così la “chiamata diretta” dei docenti. L’accordo prevede che le operazioni avvengano attraverso una procedura trasparente e oggettiva gestita dagli Uffici scolastici territoriali.
Ancora una volta attraverso la contrattazione si pone rimedio, come già avvenuto ieri sulla distribuzione delle risorse per la valorizzazione professionale dei docenti, ad alcune delle più evidenti criticità della legge 107/2015, superando una modalità inutilmente farraginosa che già per effetto dei contratti sulla mobilità era stata resa del tutto residuale. Lo consideriamo un risultato importante in termini di oggettività, trasparenza e semplificazione delle procedure con cui viene gestito un aspetto delicato e importante del rapporto di lavoro come quello dell’attribuzione della sede di servizio.
La trattativa continua per portare a casa un buon contratto sulla mobilità annuale.

Roma, 26 giugno 2018

FLC CGIL Francesco Sinopoli
CISL SCUOLA Maddalena Gissi
UIL SCUOLA Giuseppe Turi

Giu 12

Scuola dell’infanzia, l’esito dei movimenti

Pubblichiamo di seguito i movimenti relativi alla scuola dell’infanzia, appena resi noti dal Miur. Per consultare il file cliccare qui

Mag 30

Mobilità, ecco le nuove date per la pubblicazione dei risultati

Per effetto del nuovo calendario relativo alle operazioni di comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e di inserimento delle disponibilità in organico di diritto a.s. 2018/2019, il Miur ha rideterminato anche le date di pubblicazione dei risultati della mobilità per ogni ordine e grado di scuola, che saranno pertanto le seguenti:
Docenti scuola dell’infanzia12 giugno (anziché 8 giugno)
Docenti scuola primaria1° giugno (anziché 30 maggio)
Docenti sec. I grado27 giugno (anziché 25 giugno)
Docenti sec. II grado12 luglio (anziché 10 luglio)
Personale ATA17 luglio (anziché 16 luglio)
Personale educativo13 luglio (anziché 10 luglio).

Mag 04

La Cisl Scuola: promuovere una Conferenza nazionale sull’istruzione

Rilanciare a livello politico un ampio, approfondito e partecipato dibattito sui temi dell’istruzione e della formazione, da portare a sintesi promuovendo una Conferenza Nazionale sulla scuola. Questa la richiesta con cui si chiude il documento finale approvato al termine dei lavori dell’Assemblea Nazionale Cisl Scuola, conclusa oggi, venerdì 4 maggio, a Rimini e che ha impegnato per tre giorni in un intenso confronto tutto il gruppo dirigente dell’organizzazione. Prima delle conclusioni di Maddalena Gissi è intervenuto nel dibattito anche il segretario confederale responsabile del settore lavoro pubblico Ignazio Ganga, che ha sottolineato fra l’altro come i contratti appena rinnovati rappresentino un fondamentale fattore di sostegno all’innovazione e all’ammodernamento di una Pubblica Amministrazione al servizio dei cittadini, fattore essenziale per l’efficacia del sistema Paese.
Il documento conclusivo, approvato all’unanimità, ribadisce il giudizio positivo sulla firma del nuovo contratto, traguardando già il successivo imminente rinnovo, impegna l’organizzazione a sostenere anche con percorsi di formazione l’impegno dei neo eletti nelle RSU, denuncia la situazione di pericoloso isolamento che la scuola sta vivendo, evidenziata anche dai ricorrenti episodi di aggressione al personale scolastico, segnalando la necessità di ricostituire un patto di alleanza tra scuola, famiglie e società.

fonte – Cislscuola.it

Mag 02

A Rimini l’Assemblea nazionale Cisl Scuola

Si svolge all’Hotel Savoia di Rimini, dal 2 al 4 maggio 2018, l’Assemblea Nazionale della Cisl Scuola. I lavori prenderanno avvio oggi, mercoledì 2 maggio, alle ore 15,30 e si concluderanno nella tarda mattinata di venerdì 4 maggio. Ad aprire la “tre giorni”, dedicata ad un’ampia riflessione nella quale si incroceranno attualità e prospettive (“La scuola che c’è, la scuola che sarà” è il titolo che è stato scelto per l’evento) un incontro con Massimo Recalcati sul tema: Educare oggi: problemi, percorsi, alleanze.

I lavori proseguiranno poi il giorno successivo, con la relazione di Maddalena Gissi, alla quale seguirà il dibattito in cui saranno impegnati i componenti dell’Assemblea Nazionale, forrmata dai membri del Consiglio Generale Nazionale a da tutti i segretari generali territoriali.
In programma, nel pomeriggio di giovedì, l’intervento della segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan.
Conclusione dei lavori a fine mattinata di venerdì 4 maggio.

Mag 02

Elezioni fondo Espero, alla lista unitaria Cgil, Cisl e Uil 25 seggi su 30

Le elezioni per il rinnovo dell’assemblea dei soci del Fondo Espero hanno premiato la scelta dei sindacati confederali di presentarsi per la prima volta con un’unica lista, “Insieme per il futuro”, a cui sono stati assegnati 25 seggi su 30, a fronte di 3.931 voti su 4.779 votanti, pari all’83%.
Ringraziamo gli iscritti al Fondo per aver dato fiducia alle azioni che FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA potranno mettere in campo al fine di favorire un migliore futuro pensionistico al personale della scuola, nel contesto di una previdenza complementare tutelata dai soci dell’assemblea appena eletta e dai rappresentanti del Consiglio d’Amministrazione indicati dal sindacato.
Coniugheremo gli ottimi risultati ottenuti dal Fondo in questi anni, nonostante la crisi economica, con un’azione che dia sempre maggiore valore al capitale investito dagli iscritti. Giovani e meno giovani avranno sempre più bisogno della previdenza complementare, se la previdenza pubblica non sarà messa nella condizione di assicurare la dovuta dignità ai futuri anziani.
Come abbiamo annunciato nel programma elettorale della Lista “Insieme per il futuro”, la trasparenza negli investimenti e la chiarezza nella comunicazione saranno i nostri cavalli di battaglia perché i protagonisti della previdenza complementare sono i soci del Fondo e non il lucro.

fonte- Cislcuola.it

Mar 29

Mobilità, consulenze dal 5 aprile: ecco come prenotarsi

La Cisl Scuola di Caserta comunica che le consulenze agli iscritti relative alle domande di mobilità 2018/2019 saranno assicurate a partire da Giovedì 5 aprile. Si comunica inoltre che le consulenze saranno effettuate soltanto previa prenotazione telefonica, effettuabile a partire da oggi, 29 marzo, dal lunedì al venerdì, alle ore 16.30, al numero 0823 329160. Si avvertono gli iscritti che, per l’accesso alla consulenza, gli interessati dovranno essere muniti di valido documento di riconoscimento, credenziali di Istanze on line e codice personale, pen drive con i file in word della documentazione relativa ai titoli valutabili.

In particolare, è necessario compilare l’allegato D (per scaricarlo cliccare su infanzia, primaria o secondaria in base alle esigenze) relativo al servizio svolto.

I soli iscritti alla Cisl Scuola provenienti da fuori provincia dovranno anche produrre copia di una recente busta paga che attesti l’iscrizione al nostro sindacato.

Ricordiamo infine che per il personale docente la “finestra” a disposizione si apre il 3 aprile e si chiude il 26 aprile.
Il personale ATA potrà presentare domanda nel periodo compreso fra il 23 aprile e il 14 maggio.
Per il personale educativo le domande si presentano dal 3 al 28 maggio.

La pubblicazione dei movimenti è prevista nelle seguenti date:

  • personale ATA 16 luglio
  • docenti scuola dell’infanzia  8 giugno
  • docenti scuola primaria  30 maggio
  • docenti scuola sec. I grado 25 giugno
  • docenti scuola sec. II grado  10 luglio
  • personale educativo 10 luglio 2018
  • passaggi nei licei musicali art. 4 co. 9

CCNI (28 maggio)

passaggi nei licei musicali art. 4 co. 10 CCNI (4 giugno)

Mar 28

Organici, servono scelte lungimiranti: nota unitaria dei sindacati

Si è tenuta al MIUR l’informativa sugli organici del personale docente per l’a.s. 2018/19. Durante l’incontro, risultato del tutto interlocutorio, il MIUR ha fornito una “fotografia” di quanto si prevede per il prossimo anno scolastico:

  • i posti da consolidare in organico di diritto, tutti posti comuni, sono 3.530
  • 800 posti dell’attuale organico potenziato saranno destinati all’Infanzia
  • 1.162 saranno i posti aggiuntivi per la riforma degli Istituti Professionali
  • il numero degli alunni calerà di circa 21.000 unità (-90.000 nell’ultimo triennio)

FLC Cgil, Cisl Scuola, Uil scuola, pur prendendo atto dell’incremento complessivamente previsto, ritengono che non sia assolutamente soddisfatta la necessità di mettere in campo una politica lungimirante in materia di organici, finalizzata all’ampliamento dell’offerta formativa. Inaccettabile il ruolo del MEF che taglia invece di investire e traduce l’impegno di spesa di circa 150 milioni definiti nella legge di bilancio 2018 e oggetto dell’accordo del 22 dicembre 2017 soltanto in 3.530 posti aggiuntivi.
Non si ritiene inoltre condivisibile la scelta di non stabilizzare i posti di sostegno: poiché ogni anno da tempo vengono attivati migliaia di posti in deroga, se ne deve dedurre che si tratta di posti necessari che andrebbero pertanto stabilizzati.
Appare poi del tutto inaccettabile l’aver ricavato l’organico potenziato dell’Infanzia all’interno dell’attuale organico, a discapito degli altri ordini di scuola.
Parimenti inaccettabile che, come dalle previsioni del Miur, vengano tagliati posti al sud. Questa decisione rischia di non garantire la continuità didattica per i ragazzi e nello stesso tempo di ridurre la possibilità per molti docenti di avvicinarsi a casa. Va “fotografata” la situazione relativa all’organico delle regioni del sud, mentre occorre incrementare i posti nelle realtà in cui la popolazione scolastica è in aumento.
Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola hanno posto anche il problema della carenza di organico del personale educativo e sollecitato un’informativa specifica.
Per questi motivi si è chiesto un aggiornamento del confronto, con la possibilità di allargare l’analisi ad ulteriori dati.
Il prossimo incontro è previsto per domani, 29 marzo alle 9,30. Resta confermata la richiesta di stabilizzare tutti i posti indispensabili al funzionamento delle scuole, compresi quelli dati in deroga sul sostegno, nella convinzione che anche la stabilità del lavoro contribuisca a garantire la miglior qualità della didattica.

Post precedenti «

» Post successivi